Postazione Tandem @GSM 2019

Su Tandem, una radio libera.

La Radio è chi la fa, ma soprattutto chi la sostiene.” Cinque anni fa lo slogan per dirvi di sostenere la radio libera sudtirolese era semplice ed efficace, anche per descriverci.

🎙 La radio è chi la compone, perché non abbiamo editori a dettarci cosa e come essere, neppure una linea editoriale. Abbiamo un gruppo di persone che, trasmettendo o meno, contribuisce a portare avanti un progetto in modo volontario e gratuito. L’idea è sempre quella di dare una voce a chi non ha la possibilità di essere ascoltato altrove, aiutando ciascuno a poter arrivare a trasmettere nell’etere, perché ci sembra un’esperienza e un orizzonte ancora importante. Lo abbiamo fatto in moltissime lingue e forme differenti, abbiamo trasmesso insieme a persone lontane centinaia di km e chi invece ha viaggiato moltissimo per essere con noi, nei nostri studi o palchi nella conca bolzanina. Ma Radio Tandem non è un continuo microfono aperto, una radio libera non lo è per chiunque o qualunque cosa: è una radio con due palinsesti stagionali all’anno, con una struttura e una storia. E’ una Radio che non intende affatto aprirsi a quanti non si riconoscono nei valori dell’antifascismo, nella difesa di chi è discriminato e più debole. E’ una radio che lavora per offrire programmi di qualità, ma soprattutto un ambiente sereno: il fatto che molti impieghino il loro tempo merita ed esige rispetto, altrimenti non può esistere alcun tipo di collaborazione.

🚲 Purtroppo una radio ha bisogno di moltissimo lavoro organizzativo, perché un palinsesto da oltre venti trasmissioni locali, integrate con produzioni esterne e l’informazione del network di Popolare ha bisogno di enormi risorse. Vi sono persone che dedicano il loro volontariato per Tandem esclusivamente a questo aspetto: provvedono a trovare le risorse economiche mancanti, gestiscono gli aspetti burocratici, organizzano eventi, si occupano della manutenzione tecnica e di coordinare le diverse trasmissioni. Da qualche anno ci siamo abituati a chiamare “cda” questo gruppo di persone, ma è solo un obbligo giuridico: il cambio di stato sociale ha portato con sé il dover identificare persone precise per alcuni ruoli, ma abbiamo una struttura decisionale informale e “a fisarmonica”, con diversi gruppi che si occupano di aspetti specifici della radio. Ci stringiamo e allarghiamo in base alle disponibilità, alle capacità ma soprattutto alle responsabilità che ciascuno intende assumersi. Le decisioni cui si arriva non sono mai personali, ma provano a tenere conto del punto di vista di tutti e spesso sono quindi discussioni lunghe e travagliate, a volte senza arrivare a nessuna sintesi. Ma è un lavoro completamente volto a continuar a essere Radio Tandem.

📻 La radio è chi la ascolta. Perché è chi sta dall’altra parte dell’apparecchio a rendere tutto questo possibile e necessario: chi ci ascolta ci sostiene abbonandosi, partecipando agli eventi o alle raccolte fondi, oppure partecipando come volontario per dare una mano.

Come abbiamo detto, tra questi soggetti deve esistere innanzitutto rispetto: come chi trasmette deve offrire un programma di qualità per chi ascolta, così dovrà avere fiducia nelle decisioni collettive dell’organizzazione e chi la compone, che a sua volta lavora affinché tutto funzioni. Non sono ruoli fissi o predefiniti, ma responsabilità derivanti da un percorso e un impegno: ciò che trasmettiamo, per quanto importante e necessario per una radio, è solo la punta dell’iceberg. Sommerso vi è tutto un mondo che un gruppo di volontari cerca di portare avanti insieme, lavorando e discutendo.

Speriamo di aver fatto chiarezza su cosa sia “Tandem”. Non si tratta di un bene di pochi, uno strumento in mano a persone in cerca di situazioni di potere. È una costellazione di tanti gruppi di persone, tenuti insieme dalla bellezza di fare ancora, nel 2020, una radio libera. Ma libera veramente.

Postazione Tandem @GSM 2019

Le marce del Tandem: 5×1000

Cos’è il 5×1000?

È una forma di finanziamento che non comporta oneri aggiuntivi al contribuente, dal momento che questi, tramite la compilazione dell’apposita sezione nella dichiarazione dei redditi (a destra) sceglie semplicemente la destinazione di una quota della propria IRPEF.

Puoi devolverlo anche se non presenti la dichiarazione dei redditi.
Indica il nostro Codice Fiscale: 00445110216

A te non costa nulla!
Per noi sono risorse indispensabili per continuare ad essere una radio libera, sostenuta dai suoi ascoltatori.