Tandemia: un contagio diverso!

Tandemia: un contagio diverso!
Tutti i giorni, alle 10:35, alle 13:00 e alle 19:45 circa andrà in onda una speciale striscia di contributi di ascoltatori e trasmittenti: i primi con riflessioni sul virus, i secondi con “vitamine” per sopportare al meglio l’isolamento.

Ogni volta un contributo diverso fino ad esaurimento scorte…
Vuoi partecipare anche tu alla Tandemia? Mandaci un vocale Whatsapp allo 0471 970084 oppure una registrazione a info @ radiotandem.it. Ulteriori informazioni:  www.radiotandem.it/microfono-aperto-coronavirus/


Tandemie: eine etwas andere Ansteckung!

Jeden Tag um 10.35, 13.00 und 19.45 Uhr, wird ein spezieller Streifen mit Beiträgen von Zuhörern und Sendern ausgestrahlt: der erste mit Gedanken zum Virus, der zweite mit “Vitaminen“, um der Isolation besser standzuhalten.

Jedes Mal ein anderer Beitrag, solange der Vorrat reicht…
Willst Du an der Tandemie teilnehmen? Schicke uns eine Whatsapp-Sprachnachricht an 0471 970084 oder eine Aufnahme an info @ radiotandem.it. Weitere Informationen: https://www.radiotandem.it/microfono-aperto-coronavirus/

L’ultima Tandemia in onda!

L’ultima Vitamina Tandem in pillole di Indiebar!

Riflettere sul Coronavirus: un microfono aperto

Per sentirsi meno soli, per riflettere insieme, per condividere paure e rabbie, per essere solidali attraverso la radio: inviateci brevi audio, che verranno mandati all’interno del nostro “rullo”. Un modo per alternare lo svago musicale ai pensieri che, in questi giorni, ci accomunano tutti.

Ciao a tutte e tutti

visto che stiamo vivendo un periodo piuttosto difficile ma che deve anche portarci a riflettere in modo critico, sarebbe buono e utile condividere pensieri riflessioni, anche per via radiofonica. Vi chiediamo di registrare un audio riguardo ciò che stiamo passando e inviarlo per email a info@radiotandem.it. Altrimenti potete registrarlo direttamente su Skype, mandarci un messaggio vocale su Facebook Messenger o un vocale via whatsapp al numero di Radio Tandem, 0471 970084 (se leggi dallo smartphone clicca qui).

Nella registrazione sarebbe da seguire il seguente scaletta:

  • presentazione (nome, di dove sei o dove abiti, età, cosa fa nella vita) e giorno in cui registra (ad es: oggi è martedì 20 marzo ecc..)
  • Riferire come si sono vissuti i provvedimenti presi dal governo e che hanno modificato la propria quotidianità, specificando se ti trovi all’estero e cosa questo abbia eventualmente comportato.
  • Come è cambiata la propria quotidianità (cosa si fa nel tempo trascorso a casa, se si continua a lavorare e magari in quale ambito), i propri pensieri, riflessioni, paure su ciò che si sta vivendo, gli errori che secondo vengono fatti, cosa vedi intorno a te, se paura, menefreghismo o altro, cosa sarebbe meglio fare o non fare secondo te ecc.

Sentitevi liberi di realizzare il vostro contributo nella lingua che preferite. L’audio verrà poi trasmesso sulle frequenze di Radio Tandem, ascoltabile via radio sui 98.4 FM o via streaming su radiotandem.it.

Condividi e fai girare!
Grazie mille.

Coronavirus: chiude la sede, ma Tandem continua!

Deutsche Version unten

Care ascoltatrici e ascoltatori,

Purtroppo, la diffusione del coronavirus non sembra incontrare battute di arresto. Le decisioni governative in materia sono molto stringenti, limitando gli spostamenti a motivi urgenti e necessari, decretando così la chiusura di molti spazi simili al nostro. Inoltre, una radio è per definizione terreno fertile per il virus, per via delle strumentazioni utilizzate.

Non ce la sentiamo, come radio, di mettere in pericolo la salute di quanti trasmettono, e insieme sentiamo il dovere di essere solidali con quanti non hanno la fortuna di potersi isolare. Sono tantissimi a doversi comunque recare al lavoro nonostante i problemi familiari dovuti alle scuole chiuse; il personale sanitario è allo stremo, perché sottoposto a pressione fisica e psicologica dal virus, anche quando non direttamente impiegato in quel campo; ci sono tantissime altre persone che non possono tutelarsi, come quanti hanno bisogno di contatti e spostamenti quotidiani, o chi invece è costretto in luoghi chiusi, sovraffollati e insalubri come le carceri.

Per questo motivo il Tandem non si ferma, ma chiude temporaneamente la sede di via Talvera. Continueremo a trasmettere, ma lo faremo dalle rispettive abitazioni o attraverso altre soluzioni. Rimarrà in piedi il collegamento con Radio Popolare, la cui redazione sta facendo da settimane uno sforzo enorme per rimanere in onda assicurando il diritto alla salute di tutti: per questo li ringraziamo, anche per il loro esempio.

Per noi fare radio è un piacere e un privilegio, cui possiamo rinunciare per qualche tempo per difendere il diritto alla salute di tutti, uno dei tanti interessi pubblici per cui Tandem si batte da sempre.


Ascoltateci in radio: 98.400 fm
Altrimenti qui sotto in streaming!


Clicca sul player per portare la radio sempre con te!
Da smartphone usa MB Player, Tune-In o app simili.

Liebe Hörerinnen und Hörer,

leider scheint die Verbreitung des Corona-Virus bislang nicht zurückzugehen. Die Dekrete der Regierung beschränken die Bewegungsfreiheit auf das Allernötigste. Außerdem ist ein Radio aufgrund der verwendeten Ausrüstung ein Ort mit besonders hohem Risiko. Zum Schutz der Sendenden schließen wir den Sitz des Radios in der Talfergasse.

Weiterhin müssen viele trotz der organisatorischen Probleme durch die Schulschließungen arbeiten. Das Personal des Gesundheitswesens ist vollkommen überlastet und steht vor dem Kollaps. Die Insassen der überbelegten Haftanstalten können sich nicht schützen und sind einem sehr hohen Risiko ausgesetzt. Unsere Entscheidung entsteht auch aus
Verantwortungsgefühl und aus Solidarität gegenüber denjenigen, die sich nicht schützen können.

Wir werden den Sendebetrieb aufrecht erhalten, aber nur von Zuhause. Die Sendungen des Radio Popolare, dessen Redaktion sich seit Wochen für das Recht auf Gesundheit für alle einsetzt, werden weiter zu hören sein.

Für uns ist es ein Privileg Radio zu machen. Um das Recht auf Gesundheit für alle zu verteidigen, eines der Rechte für die das Radio Tandem immer gekämpft hat,  werden wir uns einige Zeit einschränken.

Donne in Tandem: il podcast!

Nel corso del 2019 Radio Tandem ha collaborato più volte con Non una di Meno, un percorso femminista e femminile che negli ultimi anni ha saputo aggregare tante e tanti: prima ha invitato il Movimento alla VolxsfestA, per farsi conoscere dal vivo e attraverso la radio; poi la Radio ha fatto una diretta all’inaugurazione della mostra Manifesti Femministi.

Da queste esperienze è nata la voglia di tornare ad avere uno spazio femminista all’interno della Radio, e quale migliore occasione dell’8 marzo per parlarne pubblicamente?
Purtroppo, la diffusione del coronavirus e le diverse indicazioni ministeriali hanno portato alla sofferta decisione di cancellare l’evento pubblico, mantenendo però la parte di contenuti radiofonici concordati con diverse ospiti. Ecco quindi gli estratti della diretta dell’8 marzo: Donne in Tandem!

L’inizio della diretta: telefonata con Francesca

La diretta di Radio Tandem dedicata alle donne per la giornata dell’8 marzo vede ai microfoni Verena, Sarah, Alessandra e Michela, che iniziano intervistando al telefono Francesca Depretis, educatrice sessuale e blogger nelle scuole trentine.

Donne in Tandem: il ritorno del collettivo femminile e femminista

Donne in Tandem! L’idea dello spazio femminista “donne in Tandem” nasce da un’ispirazione avuta guardando al passato. Come si può leggere in “Tandem. 40 anni di radiofonia e informazione fuori dal coro“, il libro dedicato alla storia della nostra emittente, nel lontano ‘78 il gruppo di donne che frequentava e collaborava con l’allora Radio Popolare decise di dar vita ad un collettivo femminile/femminista, con trasmissioni ed appuntamenti dedicati a tematiche che per l’epoca erano molto “calde”: contraccezione, divorzio, aborto e tanto altro. Le donne finalmente avevano la possibilità di far sentire la loro voce, e noi oggi continuiamo sulla stessa linea.

L’assemblea femminista di Bolzano: il rapporto con il territorio

Riprendiamo il filo delle interviste: con Giorgia dell’Assemblea Femminista di Bolzano abbiamo parlato di femminismo, delle azioni femministe sul nostro territorio, di femminicidio con dati e numeri, delle trappole occulte dei media, di come sono rappresentate le donne nella nostra Provincia, e di molto altro.
Gli eventi citati da Giorgia sono organizzati da “Liscià donne che raccontano donne, progetto della cooperativa sociale OfficineVispa.

Pubblichiamo una rettifica di Giorgia riguardo il suo intervento ai nostri microfoni, ringraziandola per la correttezza: Rettifico un dato sbagliato che ho dato in trasmissione, dove ho detto che su 100 persone morte ammazzate in Italia, 80 sono donne. I dati esatti sono: su 100 persone morte ammazzate 38,6 sono donne e l’80 delle donne uccise conosceva il suo assassino, di solito partner, ex partner o persona conosciuta. (Fonte: Report Istat Vittime di omicidio anno 2018, uscito il 5 marzo 2020). Mi scuso con le ascoltatrici e gli ascoltatori e con la redazione di Radio Tandem.

Non una di Meno: collegamento con Daniela da Trento

Torniamo a collegarci telefonicamente con l’esterno: Daniela Tonolli di NUDM Trento interviene direttamente dal flash mob che “sostituisce” i cortei cancellati dal governo tramite il decreto per il contenimento del coronavirus. Un appello alle donne: siate lupe!

La violenza sulle donne e il lavoro del Centro Antiviolenza GEA

Marina Della Rocca, antropologa e ricercatrice presso UniBz, attiva presso l’associazione GEA che gestisce il Centro Antiviolenza di Bolzano, ci ha parlato del Centro di Ascolto Antiviolenza e della Casa delle Donne di Bolzano, con dati ed indicazioni. Dalla sua ultima ricerca abbiamo preso spunto per approfondire le condizioni, i problemi pratici ed emotivi delle donne immigrate quando cercano di uscire dalla violenza.

Cronache dal ciclo

Edizione speciale della rubrica “Cronache dal ciclo” in cui si parla del corpo delle donne, di peli e di standard estetici. Qualche riflessione, addirittura seria.

Il bellissimo disegno donatoci da Lea Lausch

La diretta per l’8 marzo è finita, ma non la lotta delle donne e l’impegno di Tandem -e della sua sezione femminista-! Non mancheranno certo occasioni per tornare a fare informazione ed eventi capaci di “dare voce a chi non ce l’ha!”

Inaugurazione dello spazio autogestito 77

Radio Tandem ha partecipato alla giornata di inaugurazione di Spazio autogestito 77 con una diretta sul posto. Dalle 10 alle 18 lo spazio al civico 77 di Via Dalmazia, a Bolzano, è stato aperto al pubblico per farsi conoscere dal quartiere e non solo: sarà luogo di numerosi appuntamenti e servizi, con un’assemblea aperta a tutti per decidere le attività dello spazio. Vi invitiamo a seguire la loro pagina Facebook, per ora il canale ufficiale per contattarli oltre ad andare di persona allo spazio.
Ma lasciamo che siano alcuni dei protagonisti di questo spazio a parlarci di cosa sarà “77”, intervistati da Sarah di Nanga Def e Till de La Musica Dentro. Potete trovare tutte le interviste, da scaricare e diffondere, a questo link.

Federica presenta Spazio77

La “scommessa” di 77: un’assemblea di associazioni e persone cui mancava uno spazio ha deciso di impegnarsi per creare un luogo che fosse aperto a tutti, autofinanziato e animato da volontari. Le prime reazioni del quartiere sono positive, non resta che cominciare con le attività! Lo spazio sarà infatti aperto in occasione di corsi, incontri e le assemblee pubbliche.
L’ambulatorio popolare a Spazio 77

Lo Spazio77 ha moltissime idee, ma per ingranare ha deciso di concentrarsi inizialmente su tre progetti: uno di questi è l’ambulatorio popolare. Leonardo, il medico che se ne occuperà, conferma come a Bolzano ci sia una situazione ben diversa da altri luoghi dove questi progetti operano, ma sia comunque importante aprire un presidio simile. Le prime date dello sportello saranno mercoledi 22 gennaio e martedì 28 gennaio, dalle 10 alle 12.
77: non solo un civico

Lo spazio si trova in Via Dalmazia 77, ma 77 rappresenta anche un anno significativo: Giuliano ci parla del 1977, anno di fermento in tutta Italia e così anche a Bolzano.
A fianco di chi attraversa la Rotta Balcanica – Aiuti solidali

Matteo invita a sostenere il progetto di una rete di associazioni e gruppi informali, impegnata in progetti ed iniziative di mutualismo, per testimoniare quanto avviene sulla “Rotta Balcanica”, il corridoio ormai militarizzato tra la Grecia, i balcani e l’Europa del nord. Su Facebook è possibile fare una donazione per sostenere il progetto e trovare materiali utili, altrimenti potete rivolgervi direttamente allo Spazio77!
And the Radio plays… in incognito!

Tandem non era presente solo con l’intervista: anche se in incognito, Jacopo di And the Radio plays era presente fin dalle prime ore dell’inaugurazione per mettere su qualche disco. Ai nostri microfoni racconta le sue impressioni della giornata, sicuramente molto partecipata.
Sonia, una voce del quartiere

Una nostra affezionata ascoltatrice e sostenitrice, Sonia, sull’apertura dello spazio.
Chiusura della diretta

A conclusione dell’inaugurazione arriva al termine anche la nostra diretta. Per questa giornata è stato l’ultimo intervento da Spazio77, ma Tandem conta di tornare!

Le attività di 77:

  • Corso gratuito di tedesco, livello D, con Scioglilingua: martedì e venerdì dalle 18 alle 19, per informazioni e iscrizioni telefonare a 338 1162275
  • Sportello informativo Refugees Welcome Italia – Bolzano/Bozen: giovedì, dalle 18 alle 19
  • Sportello medico popolare: mercoledì 22 e martedì 28 gennaio 2018, dalle 10 alle 12.

Su Tandem, una radio libera.

La Radio è chi la fa, ma soprattutto chi la sostiene.” Cinque anni fa lo slogan per dirvi di sostenere la radio libera sudtirolese era semplice ed efficace, anche per descriverci.

🎙 La radio è chi la compone, perché non abbiamo editori a dettarci cosa e come essere, neppure una linea editoriale. Abbiamo un gruppo di persone che, trasmettendo o meno, contribuisce a portare avanti un progetto in modo volontario e gratuito. L’idea è sempre quella di dare una voce a chi non ha la possibilità di essere ascoltato altrove, aiutando ciascuno a poter arrivare a trasmettere nell’etere, perché ci sembra un’esperienza e un orizzonte ancora importante. Lo abbiamo fatto in moltissime lingue e forme differenti, abbiamo trasmesso insieme a persone lontane centinaia di km e chi invece ha viaggiato moltissimo per essere con noi, nei nostri studi o palchi nella conca bolzanina. Ma Radio Tandem non è un continuo microfono aperto, una radio libera non lo è per chiunque o qualunque cosa: è una radio con due palinsesti stagionali all’anno, con una struttura e una storia. E’ una Radio che non intende affatto aprirsi a quanti non si riconoscono nei valori dell’antifascismo, nella difesa di chi è discriminato e più debole. E’ una radio che lavora per offrire programmi di qualità, ma soprattutto un ambiente sereno: il fatto che molti impieghino il loro tempo merita ed esige rispetto, altrimenti non può esistere alcun tipo di collaborazione.

🚲 Purtroppo una radio ha bisogno di moltissimo lavoro organizzativo, perché un palinsesto da oltre venti trasmissioni locali, integrate con produzioni esterne e l’informazione del network di Popolare ha bisogno di enormi risorse. Vi sono persone che dedicano il loro volontariato per Tandem esclusivamente a questo aspetto: provvedono a trovare le risorse economiche mancanti, gestiscono gli aspetti burocratici, organizzano eventi, si occupano della manutenzione tecnica e di coordinare le diverse trasmissioni. Da qualche anno ci siamo abituati a chiamare “cda” questo gruppo di persone, ma è solo un obbligo giuridico: il cambio di stato sociale ha portato con sé il dover identificare persone precise per alcuni ruoli, ma abbiamo una struttura decisionale informale e “a fisarmonica”, con diversi gruppi che si occupano di aspetti specifici della radio. Ci stringiamo e allarghiamo in base alle disponibilità, alle capacità ma soprattutto alle responsabilità che ciascuno intende assumersi. Le decisioni cui si arriva non sono mai personali, ma provano a tenere conto del punto di vista di tutti e spesso sono quindi discussioni lunghe e travagliate, a volte senza arrivare a nessuna sintesi. Ma è un lavoro completamente volto a continuar a essere Radio Tandem.

📻 La radio è chi la ascolta. Perché è chi sta dall’altra parte dell’apparecchio a rendere tutto questo possibile e necessario: chi ci ascolta ci sostiene abbonandosi, partecipando agli eventi o alle raccolte fondi, oppure partecipando come volontario per dare una mano.

Come abbiamo detto, tra questi soggetti deve esistere innanzitutto rispetto: come chi trasmette deve offrire un programma di qualità per chi ascolta, così dovrà avere fiducia nelle decisioni collettive dell’organizzazione e chi la compone, che a sua volta lavora affinché tutto funzioni. Non sono ruoli fissi o predefiniti, ma responsabilità derivanti da un percorso e un impegno: ciò che trasmettiamo, per quanto importante e necessario per una radio, è solo la punta dell’iceberg. Sommerso vi è tutto un mondo che un gruppo di volontari cerca di portare avanti insieme, lavorando e discutendo.

Speriamo di aver fatto chiarezza su cosa sia “Tandem”. Non si tratta di un bene di pochi, uno strumento in mano a persone in cerca di situazioni di potere. È una costellazione di tanti gruppi di persone, tenuti insieme dalla bellezza di fare ancora, nel 2020, una radio libera. Ma libera veramente.

Fosforo 685-688

Fosforo è una striscia giornaliera che va in onda ogni giorno alle 01:20 e alle 18:00. Puoi ascoltare le sequenze musicali di Rufus T. Firefly sulla frequenza di Radio Tandem, 98.400FM, o in streaming  e anche in podcast!

ExtraFosforo invece (ogni primo giovedì del mese alle 22:45) è invece una sorta di piccolo aiuto per capire le scelte mensili.

   www.radiotandem.it/fosforo/

Week 3/2020: Fosforo 685, 686, 687, 688 

 13.01   >   20.01

Fosforo 1: 685

Fosforo 2: 686

Fosforo 3: 687

Fosforo 4: 688

Sequenze: progressione da lunedì a domenica

Fosforo ore 01:20 = 1-2-3-4-1-2-3

Fosforo ore 18:00 = 3-4-1-2-3-4-2

Hai perso le Fosforo passate? Non preoccuparti, puoi ascoltarle tutte cliccando qui!

 * * * 

• EXTRAFOSFORO •

Extra-Fosforo di gennaio

Alle 22:45 del primo giovedì del mese Rufus T. Firefly e Thomas presentano  Extra-Fosforo, il “sunto dei sunti” finalmente a voce, una guida per il mese di Fosforo che verrà.
Tutte le Extra-Fosforo sono disponibili qui.

Diffondi Fosforo… fa bene! Rufus T.Firefly

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è fosforo-logo-big-1024x283.jpg

Le marce del Tandem: 5×1000

Cos’è il 5×1000?

È una forma di finanziamento che non comporta oneri aggiuntivi al contribuente, dal momento che questi, tramite la compilazione dell’apposita sezione nella dichiarazione dei redditi (a destra) sceglie semplicemente la destinazione di una quota della propria IRPEF.

Puoi devolverlo anche se non presenti la dichiarazione dei redditi.
Indica il nostro Codice Fiscale: 00445110216

A te non costa nulla!
Per noi sono risorse indispensabili per continuare ad essere una radio libera, sostenuta dai suoi ascoltatori.


OCCUPATO – 40 anni dopo

Lunedì 16 dicembre i “vecchi occupanti” del Monopolio di Stato hanno consegnato all’attuale inquilina, la direttrice del Museion Letizia Ragaglia, l’edizione aggiornata del libro che racconta l’occupazione avvenuta quarant’anni fa.

Occupato “ex Monopolio” in via Dante-Str. 6 Besetzt
40 anni dopo – 40 Jahre danach

Dominikus ‘Kus’ Andergassen, Paolo ‘Crazy’ Carnevale e Martin Hanni hanno curato per le edizioni AlphaBeta questa nuova versione di un libricino andato esaurito decenni fa, aggiornando e ampliando i materiali in esso contenuti.

L’intervista a Dominikus ‘Kus’ Andergassen

Anche una piccola delegazione di Radio Tandem ha preso parte all’evento, approfittando dell’occasione per realizzare una breve intervista. L’emittente libera sudtirolese non ha solo vicinanza temporale con gli eventi del Monopolio – la Radio nasce a Oltrisarco nel 1977, il Monopolio viene occupato nel 1979 – ma le due storie si intrecciano, come racconta Andrea Maffei :

«Quello che mi piaceva in modo particolare della radio è che fungeva un po’ da punto di riferimento a un certo tipo di sinistra che si andava formando a Bolzano in quegli anni, e avrebbe portato all’esperienza del Monopolio e alla nascita di Neue Linke. […] La radio non era solo riunioni o trasmissioni ma anche un’officina dove era possibile realizzare qualcosa a livello cittadino. Si sentiva il profumo della ribellione, della libertà… e più di tutto il sogno… credevamo davvero che avremmo potuto cambiare tantissimo».

Andrea Maffei intervistato da ‘Crazy’ in “Tandem. 40 anni di radiofonia e informazione fuori dal coro”

Tandembaum!

28.12.2019 musica dalle 20 – bis 01 Musik
@ Bunker Jugendtreff
via Castel Flavon 14 (BZ) Küpachweg 14

Torna l’evento dell’emittente libera bolzanina che di natalizio ha ben poco,
anzi è un digestivo per lasciarsi alle spalle le frenesie delle feste
e prepararsi al meglio a scivolare nell’anno nuovo.
Una serata a offerta libera con tantissima musica by Tandem!

Stampa il volantino o condividi l’evento facebook!

Die “Weihnachtsfeier” des freien Radios aus Bozen ist zurück.
Eigentlich hat die Party sehr wenig mit der Weihnachtszeit zu tun…
Statt dessen ist sie ein Verdauungsmittel für den Rausch der Feiertage
und hilft, sich bestens auf den Rutsch ins neue Jahr vorzubereiten.
Eintritt gegen Spende und natürlich vieeeeel Musik von Tandem!